You are here

Convegno: "Le politiche attive del lavoro e il valore della formazione"

La crisi economica corrente ha richiamato l’attenzione dei media e della pubblica opinione sulle politiche attive del lavoro, ossia sull’insieme di quelle misure che si propongono di accrescere le possibilità di trovare un impiego da parte dei disoccupati. Molto sviluppate in alcuni Paesi europei, esse sono piuttosto carenti in Italia. Non di rado, le politiche attive del lavoro sono, anzi, guardate con sospetto anche da autorevoli studiosi e commentatori. Questo atteggiamento di diffidenza si manifesta con particolare intensità nei confronti dei corsi di formazione a favore dei disoccupati. D'altro canto, spesso la Pubblica Amministrazione dà per scontato che essi raggiungano risultati positivi. In Trentino L’Agenzia del Lavoro, in collaborazione con FBK-IRVAPP, ha, recentemente, cercato di affrontare in modi razionali il tema dell’efficacia delle politiche attive del lavoro come strumenti per la promozione dell’occupazione e dell’inclusione sociale.

Di tutti questi temi si discuterà nel corso di una giornata di studi, organizzata da FBK-IRVAPP in collaborazione con l'Agenzia del Lavoro, che si svolgerà a Trento, il 28 Novembre 2014, alla quale interverranno: Alessandro Olivi (Vice Presidente della Provincia autonoma di Trento),  Massimo Egidi (Presidente della Fondazione Bruno Kessler),  Michele Colasanto (Agenzia del Lavoro di Trento e Università Cattolica del Sacro Cuore), Alfonso Rosolia (Banca d’Italia), Ugo Trivellato (FBK-IRVAPP e Università degli Studi di Padova), Antonio Schizzerotto (FBK-IRVAPP e Università degli Studi di Trento), Carlo Dell'Aringa (Camera dei Deputati e Università Cattolica del Sacro Cuore), Franco Fraccaroli (Università degli Studi di Trento).

Date: 
28 November 2014 - 09:30
Location: 

Fondazione Bruno Kessler (Aula Grande), Via S. Croce 77, Trento.